sasa mendoza

Vai ai contenuti

Menu principale:

biografia

Musicista partenopeo, diplomato in pianoforte al Conservatorio di Salerno nel 1990. Partecipa a diversi seminari jazz a Siena e Perugia con Franco D'Andrea.  Numerose le  jam-session con esponenti del Jazz Italiano,tra cui Stefano Battaglia Paolo Fresu,etc. Tra le sue prime esperienze lo spettacolo "Napoli canta Napoli". Nel 1995 incide il suo primo album "Alba Mediterranea", dove le suggestioni del sound mediterraneo   sono ispirate dalle leggende, dalla magia e da i miti classici della grande tradizione partenopea. Artista sensibile partecipa a vari progetti culturali con "' O Cuorp 'e Napule" e "Song 'e Napoli" atti a realizzare progetti di adozione e recupero del   territorio, e del restauro di monumenti della città di Napoli, affiancandosi ad artisti come: Zurzolo, Onorato, Esposito,Senese,Bennato,Cercola, e Gragnaniello con il quale collabora da diversi anni. Diverse sono le partecipazioni e rassegne tra cui:   Premio Tenco 96 con "Danza Arcana", ad un festival della musica e cultura Napoletana a Berlino nel '97 e Parigi nel 1998. Il suo profondo spirito umanitario lo vedono impegnato in numerose manifestazioni del "Wesak" incontro tra le culture Orientali  e  quelle Occidentali per la pace e la Difesa dei Diritti Umani dell'ONU. Nel 1999 per la maratona della città di Napoli viene inserito in una compilation il Cd "Un'onda nel mare". Collabora in teatro allo spettacolo "Storie, preghiere e canti della  napoli  del 1799" per la regia del maestro Roberto De Simone al Teatro San Carlo di Napoli. Nel 2000 è a Parigi al "Festival della musica" e l'anno successivo in Portogallo. Nell'ambito di una rassegna in Villa Bruno,accompagna Lucia Poli in una performance   tra musica e recitazione. Nel settembre 2001 è presente alla IV Edizione Mediterraneo Video Festival nell'ambito della rassegna internazionale "Mediterraneo tra Musica e Paesaggio" - sintesi di incontro tra culture e sonorità provenienti da diversi   paesi del bacino mediterraneo esibendosi in una session con Nour-eddine Fatty, musicista di origini berbere e Jamal Ouassini violinista e direttore dell'orchestra arabo andalusa di Tangeri ,e con Marcello Colasurdo coinvolgente voce popolare,ricevendo   dalla rapresentante dell'Unesco l'ungherese Anna Kiss un premio speciale per aver creato un ponte di dialogo e di pace attraverso la musica. Partecipa nel settembre 2004 nell'arena flegrea al "PREMIO CAROSONE" con una rivisitazione in chiave Jazz di  "GUAGLIONE  ,affiancato da Karine Chenaf cantante francese di origine marocchina riproponendo una versione in francese "bambinò", Kermesse musicale che vede la partecipazione di artisti come Renzo Arbore,Banda Osiris, Caparezza, Max Gazze, Rais ed  altri.. Napoli  teatro Augusteo maggio 2005 , in onore a Salvatore Alfuso detto SciaScia' fondatore storico del collettivo operaio dell'entroterra campano le Nacchere Rosse è impegnato in uno spettacolo a fianco del Premio Nobel Dario Fo'.
Nel 2006 Produttore  e musicista di "SPONDE" un CD , Edizioni MASAR e patrocinato da AMNESTY INTERNATIONAL il cui ricavato va a favore di CONTROL ARMS campagna contro l'uso delle armi.
Nel Gennaio 2010 al Teatro Sistina di Roma insieme numerosi artisti internazionali  tra cui Ennio Morricone in uno spettacolo di beneficenza a favore della ricostruzione della "mensa di Celestino" dei poveri de l'Aquila, distrutta dal terremoto,e per  l'acquisto di macchinari per il reparto di Ematologia Pediatrica dell'ospedale Bambino  Gesù di Roma. Nel Marzo 2010 al Teatro Greco di Roma insieme con Enzo De Caro in uno spettacolo dedicato a Massimo Troisi dal titolo : POETA MASSIMO
Nel luglio 2010, incide il  CD "Guardando il mare", edito da Blue & Blue musica di Milano da Halidon.



Torna ai contenuti | Torna al menu